skip to Main Content
Novafeltria

Palazzo Segni a Novafeltria (sede Municipale)

Edificio costruito sul finire del 1600 a chiudere uno dei lati della piazza del Mercato Nuovo, probabilmente sul luogo in cui sorgeva una vecchia osteria dei Malatesta. Nel 1621 dal feudo di Talamello, allora possesso dei Conti Malatesta, fu scorporata una giurisdizione di 9 famiglie, concessa in dote alla figlia Isabella in occasione delle nozze con Alessandro Bentivoglio. Questo primo nucleo di case, sviluppatosi attorno al Mercato Vecchio, fu poi venduto con tutti i diritti feudali alla famiglia Segni di Bologna che volle costruire un palazzo per la villeggiatura, consono al ruolo di Signori del piccolo feudo. Il Palazzo tutto secentesco, ma di impostazione ancora manierista è caratterizzato da un portico interno, un tempo “aperto” a galleria, che interseca il portico esterno affrescato. Nel 1926, al piano terra del Palazzone, si installò il primo “caffè” borghese: il Caffè Grand’Italia, che conserva ancora gli arredi originali ed è espressione lodevolmente conservata di stile liberty. Dal 1874 il Palazzo è sede degli Uffici Comunali.

Indirizzo: piazza Vittorio Emanuele - Novafeltria
Contatti:

URP/Ufficio informazioni turistiche
0541-845619
0541-845620
0541-845601

Website www.comune.novafeltria.rn.it
E-mail urp@comune.novafeltria.rn.it